Scroll Top

12 marzo 2010

Grande successo della mostra fotografica

L’Associazione Macromicro è lieta di annunciare il grande successo della mostra fotografica “Sulle Tracce dei Ghiacciai: 1909-2009”; sono, infatti, oltre 1000 le visite registrate a settimana e moltissime le recensioni su tutti i media.

La cerimonia di inaugurazione si è aperta il 24 febbraio alle 18.00 con una serie di interventi tenuti da personalità istituzionali, quali l’Assessore alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma, il Vice Ambasciatore dell’Ambasciata del Pakistan a Roma, il Prof. Smiraglia dell’Università Statale di Milano e l’Ing. Egidi, Responsabile Affari Regolamentari di Enel Green Power.

L’accento è stato posto sull’incidenza dei comportamenti dell’uomo sui cambiamenti climatici in atto sul nostro pianeta, drammaticamente visibili soprattutto sui ghiacciai, che sono indicatori particolarmente sensibili di tali cambiamenti. L’esposizione ha destato l’interesse di un vastissimo pubblico di spettatori, giornalisti e amanti della montagna e ricevuto parere positivo dalla critica.

Accostando non solo la valenza estetica delle meravigliose fotografie esposte, ma anche e soprattutto quella ambientale, documentando visibilmente il cambiamento che si è avuto nel corso degli ultimi cento anni sui ghiacciai del Karakorum, l’autore si augura di sensibilizzare l’opinione pubblica, attraverso la propria testimonianza visiva, nei riguardi di una tematica importante come quella dei cambiamenti climatici, che sta catturando lo sguardo attento di grandi aziende e di tutti i media.

Ricordiamo i prossimi appuntamenti con l’autore, che si svolgeranno presso la Sala Santa Rita i prossimi venerdì 12 e 19 Marzo dalle ore 17:00 alle 18:00.

Di seguito è possibile visionare una selezione delle più rappresentative pubblicazioni e recensioni sulla mostra e sul progetto in generale, ed una galleria di immagini relative all’allestimento e alla cerimonia di inaugurazione:

 

Le immagini della inaugurazione

L'allestimento della mostra

Lascia un commento