Scroll Top

07 febbraio 2020

Macromicro e Mountain Partnership: nasce una nuova alleanza

L’associazione no profit Macromicro ha ottenuto il patrocinio della prestigiosa Mountain Partnership, l’alleanza internazionale di governi e organizzazioni che ha l’obiettivo di salvaguardare i territori montani, proteggendo l’ambiente, tutelando la cultura e promuovendo lo sviluppo sostenibile dei popoli che ci vivono.

La Mountain Partnership, che è stata istituita nel 2002 e che fa capo alle Nazioni Unite, ha una sede a Roma presso la FAO e conta attualmente 390 membri.

I territori montani hanno criticità ed esigenze totalmente diverse dalla pianura e, proprio per questo, sono troppo spesso dimenticati dalla collettività e dalla politica. Ma non si può certo ignorare la loro importanza: Rivestono circa un quarto della superficie terrestre, oltre il 47% di quella italiana, e le loro pendici accolgono circa il 13% della popolazione mondiale. Sono inoltre custodi di biodiversità vegetale e animale, fonte primaria di acqua dolce, necessaria per la sopravvivenza umana e per le attività economiche. E, non ultimo, rappresentano uno straordinario mix di civiltà, culture e tradizioni.

Per tutti questi motivi, uno degli obiettivi principali della Mountain Partnership, è quello di promuovere una maggiore conoscenza delle montagne e una crescita di consapevolezza collettiva intorno al tema del loro sviluppo sostenibile.

A questo proposito è stata istituita dalle Nazioni Unite la Giornata Internazionale della Montagna che si celebra l’11 dicembre di ogni anno, durante la quale l’enorme valore delle montagne viene ricordato e ribadito in tutto il mondo con manifestazioni ed eventi.

“Siamo onorati – dice Fabiano Ventura, Presidente dell’associazione Macromicro – di entrare a far parte di questa grande squadra, così composita e prestigiosa. Ma soprattutto siamo orgogliosi di poter contribuire, con i risultati del nostro progetto “Sulle tracce dei ghiacciai”, alla diffusione, nell’ambito delle attività della Mountain Partnership, di una maggiore conoscenza dei territori montani, soprattutto in relazione al fenomeno dello scioglimento dei ghiacciai”.